Il sindaco Vincenzo Catapano avrebbe provato a citare come terzo in garanzia il Comune di San Giuseppe Vesuviano all’interno del procedimento in cui è chiamato in causa dal leader dell’opposizione, Antonio Agostino Ambrosio. È quanto affermato dallo stesso ex cittadino.

La vicenda è quella delle targhette che nel palazzo comunale vennero installate per ricordare le fasce tricolori della città ai piedi del vulcano. «Quelle targhe riportavano circostanze diffamatorie e calunniose -dice Ambrosio – relative allo scioglimento del consiglio comunale quasi ad affermare che fosse stata sciolta l’Amministrazione comunale da me guidata e non il consiglio comunale di cui faceva parte pure l’attuale sindaco.Pertanto ho provveduto a citare Catapano in sede civile per un danno di 500mila euro».

targa