Boscoreale dice “no” alla Terra dei Fuochi, ecco i 16 ispettori ambientali volontari

28

 

Si è svolta stamane, presso l’aula consiliare, la cerimonia di consegna, a sedici giovani boschesi, degli attestati d’idoneità per la nomina di Ispettore ambientale comunale volontario. I volontari, che hanno superato la prova d’esame finale a seguito di un corso specifico di formazione organizzato dal Comune, a breve saranno dislocati sul territorio per la prevenzione, la vigilanza e il controllo del corretto conferimento, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti, al fine di concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio e della tutela dell’ambiente nel territorio comunale.

I giovani Ispettori ambientali, che assumeranno funzioni di pubblico ufficiale e di polizia amministrativa, svolgeranno, in particolare, le seguenti attività di controllo e vigilanza: abbandono e deposito incontrollato di rifiuti solidi urbani, in particolare nelle vicinanze dei carrellati per la raccolta vetro e lattine in metallo; abbandono e deposito incontrollato sul suolo di rifiuti domestici, ingombranti e no; corretto conferimento dei rifiuti domestici per i quali è istituita la raccolta differenziata, compreso il rispetto degli orari di conferimento dei rifiuti e di esposizione dei carrellati; mancata rimozione delle deiezioni animali o mancata dotazione dell’attrezzatura idonea alla rimozione e asportazione delle deiezioni dei cani; abbandono e deposito incontrollato sul suolo di rifiuti speciali e/o pericolosi.

I volontari, che saranno impiegati per tre ore giornaliere, festivi esclusi, e non percepiranno alcun compenso se non un rimborso spese, svolgeranno anche un ruolo di educatore civico poiché daranno informazione ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti, esercitando un’azione di prevenzione nei confronti di chi, con comportamento irrispettoso del vivere civile, arreca danni all’ambiente, all’immagine e al decoro del territorio comunale.

Le risorse economiche rivenienti dalle sanzioni amministrative previste dal regolamento, transiteranno su appositi capitoli di bilancio comunale e saranno vincolate per attività connesse alla difesa dell’Ambiente, al funzionamento del servizio degli Ispettori, alla promozione e comunicazione del servizio di raccolta differenziata, e per interventi connessi alla protezione civile.

«L’attività degli Ispettori ambientali – spiega Raimondo Marcone, assessore all’ambiente – sarà prioritariamente di supporto alla cittadinanza per orientarla al rispetto delle modalità di conferimento dei rifiuti. L’auspicio è che vi sia la massima collaborazione, a evitare che poi si passi dall’azione educativa a quella repressiva con conseguenti sanzioni».

«Abbiamo formato un gruppo di giovani particolarmente motivati che con il loro entusiasmo e la professionalità acquisita nell’attività istruttiva, saranno di sicuro aiuto e supporto all’amministrazione e alla comunità in un ambito particolarmente delicato qual è quello del rispetto dell’ambiente», ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano.

ispettori ambientali

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE