Tre rapine in casa nel giro di un mese, è panico a Poggiomarino


87

C’è paura a Poggiomarino per i continui tentativi di rapina in casa che si stanno perpetrando nell’ultimo periodo. In un mese, infatti, ci sono già stati tre casi denunciati ai carabinieri, ma se si inizia a contare dall’inizio dell’anno, ecco che le situazioni simili si moltiplicano. Quanto capitato ad un dirigente di banca due settimane fa, infatti, è solo la punta dell’iceberg, l’episodio più noto perché l’uomo ha reagito ed è stato violentemente aggredito, mentre gli altri si erano limitati a mettere in fuga i componenti della banda, poi scappati sempre a bordo di automobili di grossa cilindrata.



I carabinieri della locale stazione, agli ordini del maresciallo Andrea Manzo, sono alla ricerca della gang che ha ferito il noto dirigente di banca: si tratterebbe di slavi, probabilmente arrivati dai campi rom tra Napoli e Caserta, ma non è detto naturalmente che tutti i tentativi di furti e rapina siano da addebitare a loro, anche se il modus operandi è davvero molto simile. Insomma, non sono poche le persone che vivono nella paura di un improvviso assalto, anche perché queste persone sono molto agili oltre a non farsi alcuni scrupolo ad entrare nelle case, malgrado all’interno ci siano delle persone. E così è avvenuto per il caso del dirigente di banca, appena quindici giorni fa, intorno alle 21,30, quando via Salvo D’Acquisto, nel cuore di Poggiomarino, era ancora piuttosto popolata. Anche negli altri casi segnalati alle forze dell’ordine, i residenti sono riusciti ad allontanare la minaccia dei ladri entrati rumorosamente negli appartamenti e che dunque si sono fatti sentire dai proprietari. Sono almeno due gli eventi simili, avvenuti in questo caso in zone piuttosto periferiche di Poggiomarino, a differenza del caso di domenica. Pure in queste occasioni, i banditi sono stati messi in fuga, ed in questo caso per fortuna non è nata alcuna colluttazione, finendo soltanto con tanta paura.

Sembrerebbe, insomma, che le bande abbiano preso di mira le abitazioni potenzialmente più facoltose di Poggiomarino in cui cercano di entrare, dai piani superiori, anche quando all’interno ci sono i proprietari. E non è tutto, perché un altro punto importante da tenere bene in mente sono le autovetture potenti: principalmente Audi, Bmw e Mercedes – chissà se rubate – che i ladri e rapinatori utilizzano per darsela a gambe quando vengono scoperti. Insomma, l’attenzione è davvero alta e naturalmente il caso mette un bel po’ di paura.

banda in casa

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE