Sfilano in piazza gli studenti delle scuole pontificie di Pompei: gli alunni degli istituti Barolo Longo e Santa Caterina da Siena sono infatti scesi in strada ieri per protestare contro la scelta del Santuario di non accettare più iscrizione per i due plessi.

Una scelta dettata dagli alti costi per mantenere gli istituti e da un numero basso di iscritti che non consente dunque di fare rientrare i conti. Motivo per cui, al momento, il Santuario sembra essere deciso a chiudere le scuole dopo avere “smaltito” gli attuali allievi.

Oltre cento giovanissimi sono quindi andati in piazza per una manifestazione pacifica a colpi di slogan e striscioni a cui ha preso parte pure il sindaco di Pompei, Nando Uliano, accompagnati da alcuni membri della Giunta e della sua maggioranza.

pompei scuole