Rapine ed estorsioni ad anziano disabile: 3 condanne, c’è un 25enne di Somma


354

 



Due malviventi Acerra ed un 25enne di Somma Vesuviana rimediano 4 anni e mezzo a testa a causa delle continue prevaricazioni contro un anziano con problemi psichici sfociate in rapina ed estorsione a disabile, terzetto condannato.

Pene esemplari, dunque, per i due 22enni di Acerra, Angelo Morgillo e Pasquale Romano ed il 25enne di Somma Vesuviana, Michelangelo Panico: i tre, al termine del processo tenutosi con il rito abbreviato, rimediano 4 anni e mezzo a testa, una pena inferiore rispetto alle richieste del pubblico ministero che aveva chiesto 8 anni per Morgillo, 6 per Romano e 4 anni e 8 mesi per Panico; i tre si trovavano già ai domiciliari.

I fatti risalgono a febbraio quando i tre vennero arrestati in flagranza subito dopo aver depredato dei soldi un 60enne di Acerra con disturbi mentali. Quattro, in totale, gli episodi contestati a carico della gang. L’operazione venne portata a termine dai carabinieri della stazione di Acerra che bloccarono il terzetto per strada, proprio mentre stava prendendo contanti e cellulare dall’anziano.

Nel momento dell’intervento delle forze dell’ordine l’uomo era stato immobilizzato e minacciato. In quella occasione soldi e telefono vennero restituiti al legittimo proprietario.

arresti disabili

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE