Poggiomarino, anziana disabile derubata in casa: “colpo” da quasi 10mila euro


128

 



Nuovamente ladri in casa a Poggiomarino, e ancora mentre all’interno ci sono delle persone. Stavolta il colpo è riuscito, perché la vittima è una donna ultraottantenne paralizzata e costretta su una sedia a rotelle. La “nonnina” non ha potuto fare altro che lanciare qualche urlo di paura, ma è stata immediatamente bloccata da uno dei balordi che, fortunatamente senza farle troppo del male, le ha tappato la bocca.

Ed intanto i suoi complici hanno fatto razzia di tutto ciò che aveva valore: dall’appartamento sono stati infatti portati via dei contanti, alcuni valori e soprattutto un’enorme quantità di stecche di sigarette. La pensionata, infatti, è la madre di un tabaccaio molto noto in paese, un commerciante che già diverse volte è stato rapinato e derubato all’interno della rivendita. In questo caso, invece, i banditi hanno colpito la mamma del malcapitato esercente, nella casa dove l’uomo mette spesso a riparo le stecche di “bionde” per evitare che qualcuno possa portarle via dal negozio magari in un raid notturno.

E invece non è stato sufficiente: anzi, forse l’abitudine dell’uomo era conosciuta a qualcuno, al punto che i balordi hanno atteso un tardo pomeriggio in cui l’anziana si trovava da sola per entrare in azione. Il fatto in via Piano Del Principe, dove i ladri hanno scavalcato probabilmente una finestra per entrare in casa, affrontare la vecchietta disabile ed impiegare pochi minuti per portare via soldi e soprattutto sigarette: una quantità davvero ingente, stimata in circa sette-ottomila euro di danni per il povero tabaccaio, che ancora una volta è finito nel mirino dei balordi.

Tanto lo spavento per pensionata che una volta scappati via i topi d’appartamento ha cominciato a gridare attirando le urla di vicini e passanti che sono immediatamente corsi in supporto della vittima dell’assalto a domicilio. La donna ha spiegato ciò che era successo, così i familiari ed i conoscenti della vittima hanno avvisato il figlio ed i carabinieri. Sul posto sono arrivati i militari dell’Arma della stazione di Poggiomarino, che hanno chiesto alla nonnina cosa fosse accaduto: la pensionata ha raccontato, con molta confusione, ciò che ricordava, riuscendo a fornire davvero pochi particolari in merito alle persone che sono entrate nel suo appartamento, mettendo a segno l’ingente furto.

Le forze dell’ordine stanno anche ascoltando alcune persone della zona per verificare se abbiano visto o sentito qualcosa. Inoltre, sono stati visionati i filmati di alcune telecamere di videosorveglianza della zona per cercare di trovare elementi utili al fine di individuare i malviventi.

anziana1

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE