Palma, ecco “Aquafelix”: recupero dell’Acquedotto Augusteo e lavoro per i giovani

142

 

Il Gruppo Archeologico Terra di Palma, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica di Napoli, promuove la riqualificazione dell’area dell’Acquedotto Augusteo in località Tirone con il progetto   Aquafelix, finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del bando “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” del 2013, promosso dal ministero della Gioventù e del Servizio Civile.

Il bando, oltre a perseguire il recupero di un bene storico da tutelare per le generazioni future, intende coinvolgere come destinatari diretti giovani inoccupati e giovani diplomati che hanno abbandonato gli studi per motivarli ad entrare nel mondo del lavoro attraverso attività autosostenibili. La finalità principale del progetto è quella di creare un circuito virtuoso che possa avere una ricaduta economica sulle attività già esistenti e svilupparne di nuove, secondo le attitudini e le inclinazioni giovanili.

Attraverso la promozione culturale e il coinvolgimento diretto dei giovani si offre così al territorio un’opportunità di sviluppo da non sottovalutare in tempi di grave crisi economica, che potrebbe risultare vincente nel prossimo futuro.

Associati esterni del progetto sono la Protezione Civile La Gazzella e l’Isis Rosmini di Palma Campania, che secondo le competenze specifiche proprie daranno un valore aggiunto allo svolgimento dell’attività progettuale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE