Decine di automobili parcheggiate danneggiate nella tarda serata di sabato ad Ottaviano. È avvenuto mentre si teneva la serata clou dei festeggiamenti per il patrono San Michele Arcangelo, nel corso del sabato sera in cui la città ha ospitato la performance del grande cantautore pugliese, Raf. Oltre diecimila le persone presenti tra piazza Municipio e le strade adiacenti, dunque tantissima confusione e la possibilità concreta, per i malintenzionati, di poter fare tutti gli sfracelli voluti.

E così è accaduto con circa una decina di autovetture danneggiate dai vandali di turno. Qualche vetro rotto, carrozzerie rigate, sportelli ammaccati, fanali rotti e lunotti deturpati con scritte: tutte le azioni sono avvenute nei dintorni della piazza che ha ospitato la serata più importante della rassegna di quest’anno. Dunque, non si sarebbe trattato, come ipotizzato da qualcuno, di danneggiamenti avvenuti perché le automobili avrebbero parcheggiato dando fastidio a qualcuno, bensì sembra si tratti di “semplici” attacchi da parte di vandali e teppisti entrati in azione tra la confusione della bella serata ottavianese, macchiata però da questi episodi davvero senza una valida motivazione.

Peccato, perché in quasi diecimila avevano assistito allo spettacolo di Raf con grande atmosfera di festa: un concerto, quello grande cantautore pugliese, che ha smosso comitive da tutta la Campania per ascoltare dal vivo l’autore di alcuni dei brani più famosi della musica italiana. Incredibile la cornice, come sottolineato dallo stesso sindaco Luca Capasso, che ha ringraziato i cittadini e naturalmente il comitato Festa per una rassegna che sta riuscendo alla grande e che si concluderà oggi.

Purtroppo, la macchia di questi danneggiamenti che hanno rovinato la serata per alcuni: tra questi in pochi hanno però ritenuto opportuno rivolgersi alle forze dell’ordine.

auto danni