Spacciava droga ed è finito in manette: si tratta del 24enne Benedetto Cava, nipote del più noto zio a capo dell’omonimo clan egemone a Nola e dintorni. L’arresto è stato eseguito dalla polizia che è arrivata al congiunto del camorrista dopo una lunga attività d’indagine.

Il 24enne, all’arrivo della polizia, ha provato a disfarsi della droga gettandola dal balcone, ma le forze dell’ordine avevano già circondato la palazzina, riuscendo così a recuperare le sostanze stupefacenti e contestualmente a sequestrare circa 60 grammi di hashis pronti ad essere venduti.

polizia notte