Arriva l’elicottero Geo-Radar a Somma Vesuviana. Il mezzo della Forestale ha sorvolato ieri mattina ed ieri pomeriggio i cieli della città ai piedi del vulcano, passando anche alle falde del monte Somma e dello stesso Vesuvio. L’obiettivo era scoprire eventuali discariche abusive ed eventuali scarti e scorie sotterrate nei terreni della zona attraverso proprio i mezzi di rilevazione per la Terra dei Fuochi.

L’esito dei controlli sarà comunicato soltanto ad operazione conclusa, ma secondo indiscrezioni sarebbe stata trovata un’area definita “sensibile” e che dunque potenzialmente potrebbe nascondere rifiuti sotterrati: l’intervento è stato finanziato dal ministero della Salute e dalla Regione Campania, ed è sbarcato finalmente nell’area vesuviana dopo avere sorvolato nei mesi scorsi anche i cieli della zona flegrea, naturalmente del triangolo a cavallo tra le province di Napoli e Caserta, e del Nolano.

L’elicottero utilizzato dalla Forestale ha attaccato ad un cavo un oggetto cilindrico, un dispositivo che rileva il calore riuscendo ad individuare i punto dove possono essere nascosto e sotterrati i rifiuti. Un’opera che nel Nolano ha già consentito di trovare scarti.

georadar