Sant’Anastasia: tutto pronto per l’isola ecologica, giovedì ci sarà l’inaugurazione


78

Arriva al traguardo l’Isola Ecologica di via Petrarca: la nuova struttura sarà inaugurata il 30 aprile alle 10,30 con una cerimonia alla quale sono stati invitati sindaci, consiglieri comunali, parroci, forze dell’ordine, dirigenti scolastici ed alunni, associazioni e cittadini. L’isola si pone come struttura a servizio della cittadinanza, dotata di un regolamento approvato dal Consiglio Comunale che specifica la tipologia dei rifiuti da conferire e  tende a garantire piena sicurezza per l’ambiente e per il bene comune, allo scopo principale di migliorare il processo del ciclo integrato dei rifiuti ed in conseguenza contribuire ad innalzare le percentuali di raccolta di alcune tipologie di rifiuti rientranti nel sistema della differenziata attualmente in vigore.



«Nel nostro concetto di paese moderno, riqualificato  e arricchito di servizi con verde attrezzato e pulito – dice il sindaco Lello Abete – l’isola ecologica c’entra a pieno titolo, specie se tutti sappiamo utilizzarla bene per gli scopi ambientali giusti e corretti per cui è nata. La raccolta differenziata ha bisogno dell’isola ecologica per arrivare a percentuali superiori al 50% ed attestarsi su valori che possano portare anche benefici economici per tutti. L’isola ecologica, a mio parere, sarà apprezzata proprio per i benefici che porterà a livello ambientale, economico ed educativo. E accanto all’isola ecologica abbiamo già approvato la costruzione di una piscina e in futuro forse altre attività sportive, a dimostrazione della nostra attenzione verso gli abitanti della zona e del paese». «Con grande soddisfazione – afferma il presidente del consiglio comunale, Mario Gifuni – inauguriamo giovedì l’isola ecologica e spero che, tra gli altri invitati, siano presenti tutti i consiglieri comunali, maggioranza ed opposizione, perché l’opera è un bene di tutti e sono certo che porterà i benefici che ci aspettiamo, specialmente se, da cittadini responsabili, la faremo funzionare al meglio, rispettando così l’obiettivo principale di migliorare il processo del ciclo integrato dei rifiuti. Il nostro intento è di farlo in modo vantaggioso per i cittadini nel rispetto del territorio e dell’ambiente».

L’isola è stata, infatti, realizzata tenendo presenti tutti i parametri per mantenere in piena sicurezza l’ambiente e la salute pubblica, e sarà costantemente monitorato tutto il ciclo di conferimento, per cui non vi potranno essere conferimenti di rifiuti non compresi dal regolamento e quindi illegali.  «L’isola è regolamentata – spiega il vicesindaco e assessore al Bilancio, Armando Di Perna – con orari di ingressi e d’uscita ed ogni utente sarà identificato mediante la propria tessera sanitaria all’atto dell’ingresso per il conferimento dei soli rifiuti autorizzati. Stiamo studiando un sistema per riconoscere un beneficio economico ai contribuenti sotto forma di risparmio della tassa, beneficio che sotto altre forme e metodo potrà permettere anche di accumulare “punti spesa” da utilizzare presso gli esercizi anastasiani con cui potrebbero essere attivate apposite convenzioni».

isola-ecologica2

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE