Verso il processo tre medici dell’ospedale Sant’Anna e Madonna della Neve di Boscotrecase: difficilmente, infatti, i tre professionisti coinvolti nella morte della 25enne Tommasina De Laurentiis riusciranno ad evitare il giudizio per quello che pare essere un grave caso di malasanità.

È probabile che il rinvio a giudizio sarà inoltrato per il primario Roberto Palomba e gli assistenti Antonio Verderosa e Alberto Vitale. Stralciate invece le posizioni degli altri sanitari inizialmente chiamati in causa: Angelo Naclerio, Giuseppe Oriolo, Nunzio Mennella e Maria Luigia Cirillo. Il caso si Tommasina è arrivato alla ribalta delle cronache nazionali perché si presume che la donna sia stata operata quando era già deceduta e nel tentativo di provare a salvare il salvabile.

tommasina