Una 72enne di San Giuseppe Vesuviano, titolare di una ditta a Castellammare di Stabia è stata denunciata per lo smaltimento di rifiuti del suo stabilimenti, che secondo i carabinieri della locale stazione è risultato essere fuorilegge.

Nella stessa impresa della “nonnina” sangiuseppese è stata inoltre accertata la presenza di un lavoratore “a nero”, e sono state contestate altre 14 violazioni amministrative per una multa complessiva di 20.114,20 euro. Naturalmente è stata disposta la sospensione dell’attività.

fabbrica carabinieri opificio