Cemento del clan Fabbrocino: scarcerato l’imprenditore di Ottaviano, Domenico Ambrosio

1344

Operazione Breccia: il Tribunale del riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare con cui il Gip di Napoli aveva tratto agli arresti domiciliari l’imprenditore Domenico Ambrosio, 58 anni di Ottaviano, finito nella morsa in un’operazione che aveva portato a 8 arresti, tra cui un assessore del Comune di Nola.

Il 31 marzo gli uomini in divisa avevano arrestato Domenico Ambrosio, ritenuto dalla Dda contiguo al clan Fabbrocino. Il tribunale del riesame ha liberato Ambrosio bocciando l’ipotesi accusatoria. Soddisfatto l’avvocato difensore, Felice Carbone: «Il Tribunale del riesame – afferma – ha studiato le carte processuali attentamente svolgendo quel controllo degli indizi che altri hanno trascurato». Da sempre nel settore tessile (leader di Idea Trade e Maglificio Leable), Ambrosio da qualche anno sta investendo nel settore sportivo, ricreativo e benessere (a Comiziano sta costruendo il Centro Dubai).

Proprio la costruzione del Dubai è stata oggetto dell’indagine. Il capo accusatorio sosteneva che il cemento sarebbe stato fornito da ditta vicino ai Fabbrocino. Da qui il mandato d’arresto per Ambrosio: ma dopo quanto deciso dal Gip la sua posizione si allevia in maniera pressoché definitiva.

domenico ambrosio

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE