Niente alloggi popolari nella città mariana, riceviamo e pubblichiamo l’appello del signor Antonio De Siomone: «Sono un cittadino di Pompei di 53 anni inabile al lavoro con una famiglia composta da 3 minorenni di cui uno disabile. Ho difficoltà economiche e sebbene sia al primo posto nella graduatoria per l’assegnazione degli alloggi popolari ad ora ancora non mi è stato assegnata. Sebbene da un anno cerco di ottenere notizie dall’amministrazione del Comune di Pompei, non ho  notizie certe visto che loro fanno a scaricabarile tra loro e ognuno asserisce di non avere le competenze per risolvere problema. Persone occupano alloggi in maniera abusiva ed io non riesco nemmeno a ricevere informazioni. Tutti gli enti a cui sto cercando di ottenere informazioni mi dicono di aspettare che la situazione si risolve in qualche mese salvo poi lavarsene le mani e dire che non è loro competenza».

«L’amministrazione che si fa tanto portavoce di legalità e umanità – continua – non vuole fare niente anzi quando vado a chiedere informazioni non si fanno trovare o si fingono impegnati. Pure la tanto ostentata vicinanza ai cittadini è solo di facciata ed è servita solo a prendere voti in campagna elettorale. Io vorrei capire e denunciare questa situazione assurda e rivolgermi tramite voi a tutte le istituzioni per capire come risolvere questa questione. Questo è l’esempio di legalità che devo dare ai miei figli. Spero possiate prendere questa mia segnalazione in considerazione e dargli visibilità visto che nessuno interessa risolvere problemi reali delle persone».

comune pompei