Michele Caiazzo torna ad essere aspirante sindaco di Pomigliano d’Arco: ex primo cittadino ed ex consigliere regionale è riuscito a spuntarla alle primarie del Pd e del centrosinistra, tornando dunque in corsa per la poltrona di sindaco.

Ma è stata un competizione durissima con l’avversario più forte, Vincenzo Romano, che fino a metà nottata era dato per vincente: poi alla fine il ribaltone dopo una contesa voto a voto: Michele Caiazzo ha ottenuto 1006 voti, Romano 1003: quindi distanziato di appena 3 schede. I votanti sono stati in tutto 2400 e pesano le 11 schede bianche e soprattutto le 17 nulle.

Ha chiuso la classifica il terzo candidato, Giovanni Russo, con 363 preferenze. Una votazione che è stata piena di tensione soprattutto in uno dei sei seggi cittadini: quello di piazza Mercato che ieri mattina ha visto l’occupazione dei comitati di lotta dei licenziati e cassintegrati della Fiat.

michele caiazzo