Home Attualità Omicidio di Pasquale Prisco, il Comune parte civile contro i due carabinieri-rapinatori

Omicidio di Pasquale Prisco, il Comune parte civile contro i due carabinieri-rapinatori

Il Comune di Ottaviano sta valutando la possibilità di costituirsi parte civile nel processo che vedrà imputati Claudio Vitale, 41 anni di Cercola, e Jacomo Nicchetto, 33enne di Chioggia, per la rapina al supermercato Etè e la sparatoria sulla Statale 268 dei Paesi Vesuviani in cui ha perso la vita il 28enne Pasquale Prisco, gestore di fatto della nota attività commerciale.

Il sindaco Luca Capasso, che tra l’altro nelle vesti professionali di avvocato difende la famiglia della vittima insieme ad altri colleghi, ritiene appunto che il raid dei due ormai ex militari dell’Arma abbia leso l’immagine della città di Ottaviano. Oggi intanto sono previsti i funerali del 28enne, e si attende la partecipazione di quasi l’intera comunità ottavianese e vesuviana.

Exit mobile version