Nessuna matrice vulcanica nei gas fuoriusciti nei giorni scorsi a largo del golfo di Napoli all’altezza di San Giovanni a Teduccio. Lo conferma un monitoraggio effettuato nella mattinata dal personale dell’Osservatorio Vesuviano su motovedette della Guardia Costiera.

Secondo quanto riferisce una nota diffusa dalla segreteria dell’Ammiraglio Antonio Basile, Comandante della Direzione marittima di Napoli, il monitoraggio, eseguito dai tecnici dell’Osservatorio Vesuviano ha sostanzialmente confermato i risultati di quello effettuato ieri dal nucleo sub della Guardia Costiera. Non è stata infatti riscontrata alcuna matrice vulcanica o geofisica. Il fenomeno di fuoriuscita di gas va dunque ricondotto «alla presenza di una condotta sottomarina asservita a un depuratore».

mare ribolle