Sono diciassette gli ammessi al corso per la nomina di Ispettore ambientale comunale volontario. La graduatoria dei selezionati è stata pubblicata all’albo pretorio online del Comune. La figura è stata istituita per la prevenzione, la vigilanza e il controllo del corretto conferimento, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti, al fine di concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio e della tutela dell’ambiente nel territorio comunale. LEGGI QUI L’ELENCO: ISPETTORI BOSCOREALE

L’Ispettore ambientale comunale, che avrà funzioni di pubblico ufficiale e di polizia amministrativa, svolgerà le seguenti attività di controllo e vigilanza: abbandono e deposito incontrollato di rifiuti solidi urbani, in particolare nelle vicinanze dei carrellati per la raccolta vetro e lattine in metallo; abbandono e deposito incontrollato sul suolo di rifiuti domestici, ingombranti e no; corretto conferimento dei rifiuti domestici per i quali è istituita la raccolta differenziata, compreso il rispetto degli orari di conferimento dei rifiuti e di esposizione dei carrellati; mancata rimozione delle deiezioni animali o mancata dotazione dell’attrezzatura idonea alla rimozione e asportazione delle deiezioni dei cani; abbandono e deposito incontrollato sul suolo di rifiuti speciali e/o pericolosi. L’Ispettore ambientale comunale, che sarà impiegato per tre ore giornaliere, festivi esclusi, quale volontario, e non percepirà alcun compenso se non un rimborso spese, svolgerà anche un ruolo di educatore civico poiché darà informazione ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti, ed eserciterà un’azione di prevenzione nei confronti di chi, con comportamento irrispettoso del vivere civile, arreca danni all’ambiente, all’immagine e al decoro del territorio comunale.

Le risorse economiche rivenienti dalle sanzioni amministrative previste dal regolamento, transiteranno su appositi capitoli di bilancio comunale e saranno vincolate per attività connesse alla difesa dell’Ambiente, al funzionamento del servizio di I.A.C.V. -Ispettori Ambientali Comunali Volontari-, alla promozione e comunicazione del servizio di raccolta differenziata, e per interventi connessi alla protezione civile.

«Questa è l’ulteriore conferma che la mia amministrazione raggiunge gli obiettivi che si prefigge -ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano – Gli Ispettori ambientali saranno per il cittadino un esempio virtuoso di rispetto dell’ambiente. Con l’innovativo servizio – ha aggiunto il Sindaco-, daremo ai  nostri giovani la possibilità di sperimentare su se stessi cosa significhi avere cura della propria città» .

ispettori ambientali