Sono stati arrestati perché chiedevano il “pizzo” ai cantieri edili di Nola e dintorni. A finire in manette due uomini considerati vicini ai clan Ruocco-Di Somma ed ai più potenti Cava. I carabinieri hanno preso Bruno Giugliano, 49 anni, di San Giuseppe Vesuviano ma residente a Piazzolla di Nola, ed il 52enne Salvatore Notaro di Saviano.

I due pregiudicati sono accusato di avere chiesto soldi in particolare in un cantiere edile della zona nolana, presentandosi al titolare dell’impresa edile come “gli amici di Piazzola”, per fare riferimento alle cosche di appartenenza. Richieste, naturalmente, con tanto di minacce ed estorsioni.

giugliano notaro