Duecento alberi piantati sul Monte Somma: torna libera Celeste, poiana ferita da bracconiere


274

La pioggia non ha fermato la giornata dedicata all’ecologia organizzata da Liberi Pensieri. Una folla entusiasta ha preso parte alla seconda edizione di “Piantiamo un Albero” che vede – per il secondo anno consecutivo – i volontari impegnati in una campagna ecologista finalizzata a riportare il verde in una zona devastata da un incendio alcuni anni fa. La piantumazione di duecento alberi di varie specie e appartenenti alla macchia mediterranea è avvenuta in località Carcavone, a ridosso del sito geologico dei Conetti Vulcanici. Momento più atteso della manifestazione è stato il volo di Celeste, la poiana ferita da un bracconiere un anno fa, soccorsa da Liberi Pensieri e ieri tornata libera dopo la degenza passata nell’ospedale per animali del Frullone.



«La tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio storico-naturalistico è la priorità del gruppo di volontari di Liberi Pensieri – ha spiegato il presidente Gianni Ognibene – La grande partecipazione di persone di ogni età ci sprona a continuare su questa strada. Coinvolgere le nuove generazioni ed educarle al rispetto ed all’amore per la natura deve essere una priorità per chi opera sul territorio, a tutti i livelli». Tutela della natura, ma anche della memoria. «Tra gli arbusti piantumati in località Carcavone, due alberi sono stati intitolati ai nostri compianti concittadini Vincenzo Iervolino e Vincenzo Liguori – ha invece detto il sindaco, Francesco Pinto – La nostra comunità si è dimostrata ancora una volta sensibile a tematiche così importanti e questo ci spinge a sostenere sempre con rinnovata convinzione le manifestazioni organizzate da Liberi Pensieri», ha concluso.

Nell’arco della giornata non sono mancate degustazioni di prodotti tipici come la mozzarella, l’olio e il vino Catalanesca. Alla buona riuscita della fase organizzativa hanno collaborato la Croce Rossa Italiana, sede di Pollena Trocchia, e il locale nucleo di Protezione civile, Fire Fox, il gruppo Scout e l’istituto comprensivo Donizetti i cui alunni hanno scelto il nome da dare alla poiana. Un momento di aggregazione dedicato alla natura che si sta affermando come un appuntamento fisso nel calendario di eventi dell’area vesuviana. Il volo della poiana è stato ripreso dalle telecamere di Rai Due: l’iniziativa sarà oggetto del programma “Cronache animali”.

celeste

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE