Si è esploso un colpo di fucile alla testa per farla finita. A togliersi la vita è stato E. S., 65 anni, ex salumiere di Poggiomarino morto suicida nel primo pomeriggio nella sua abitazione in via Sambuci, nel cuore dell’omonimo e popoloso rione.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale agli ordini del maresciallo Andrea Manzo e l’ambulanza del 118. Ma soccorsi e forze dell’ordine non hanno potuto fare altro che appurare il decesso dell’uomo. Da chiarire le cause del tremendo gesto: alla base pare ci fosse però la tremenda sofferenza di E. S. per la perdita della moglie, avvenuta circa due anni fa e da cui non si era mai ripreso.

Tuttavia, secondo i familiari, l’uomo non avrebbe mai manifestato l’intenzione di farla finita, salvo poi oggi prendere il fucile e puntarselo alla testa. Il 65enne era noto in città per avere gestito a lungo una salumeria proprio nella stessa zona in cui abitava.

carabinieri ambulanza