A Sant’Anastasia, domani, 6 marzo dalle 9,30, al Centro Liguori si parlerà di donne e prevenzione con l’evento “Benessere Donna”. L’iniziativa è patrocinata dal Comune, promossa dalla Commissione Pari Opportunità di Sant’Anastasia ed è stata sviluppata dalle Associazioni Asd Alma Volley e Asd Pallacanestro Sant’Anastasia, con il supporto delle associazioni Endo&Me, Croce Rossa Italiana, Underforty e Microlab International srl, allo scopo di sensibilizzare sulle principali patologie che afferiscono la sfera femminile.

Molto spesso, infatti, le donne sottovalutano i rischi delle malattie legate alla propria femminilità e non è mai superfluo informare correttamente, soprattutto le ragazze molto giovani sull’importanza della prevenzione, sia senologica che ginecologica. La giornata inizierà con un tavolo istituzionale in cui interverranno il sindaco di Sant’Anastasia Lello Abete, l’assessore alle politiche sociali Cettina Giliberti, il consigliere regionale Angela Cortese, Ilaria Romano, presidente dell’associazione Underforty, Margherita Romano e Monica Maiello ginecologhe ed infine la Raffaela Salzillo. Sviluppando aspetti specifici, avranno modo di chiarire come le donne possono agire e prevenire per tutelare in modo costante la loro salute. L’iniziativa rientra inoltre nella Settimana Europea della Consapevolezza sull’Endometriosi, una delle patologie femminili più diffuse che colpisce una donna su otto in età fertile; a supportare ciò ci sarà infatti il comitato Endo&Me, creato da Alessia Sigala e Gabriella Domizio, due giovani donne che si battono da tempo per  promuovere sul territorio la conoscenza di questa malattia e i rischi in cui incorre chi ne è affetto.

In seguito agli interventi delle autorità invitate prenderà il via il fulcro dell’evento, cioè le visite senologiche a cura della Dott.ssa Stefania Bonagura di Underforty e una serie di attività informative sull’endometriosi a cura della Endo&Me e sulle malattie sessualmente trasmissibili e i disturbi ginecologici da parte della Croce Rossa Italiana.

L’assessore alle politiche sociali del Comune di Sant’Anastasia Cettina Giliberti, ha dichiarato in merito: «Sono contenta della nascita di queste iniziative soprattutto se riguardano una fascia particolare come quella degli adolescenti – ed inoltre l’assessore afferma – Spero che in futuro ci siano più manifestazioni di questo genere che riguardino anche altre fasce come quella maschile». Grande la soddisfazione anche da parte di Stefania Ferraro neo-componente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Sant’Anastasia che ha affermato: «Ringraziamo profondamente l’amministrazione Comunale e l’assessore Cettina Giliberti per il grande supporto mostratoci e per  l’entusiasmo nell’accompagnarci in quest’iniziativa».

donne sant'anas