Alloggi “fantasma” a Striano, la commissione speciale: «Una decisione entro 90 giorni»


414

Primo incontro tecnico da parte della commissione straordinaria formata a Striano per valutare le condizioni degli edifici ex 219, i tre grandi plessi costruiti nel post-terremoto e di cui i lavori non furono mai conclusi. La grande incompiuta strianese torna dunque alla ribalta e l’Organo speciale dell’assise cittadina ha deciso frattanto di partire con un primo sopralluogo sul posto, a cui oltre alla commissione prenderanno parte pure i tecnici comunali degli uffici competenti.



«Entro 90 giorni prenderemo una decisione definitiva in merito alle strutture – spiega il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Maccarone – tra le ipotesi ci sono quelle di alienare i beni immobili, così come la possibilità di pensare ad un abbattimento. Naturalmente al momento ogni pista è prematura e dopo il confronto sul posto con gli esperti ci riuniremo ancora una volta per assumere una posizione che sia definitiva».

Secondo una stima fatta effettuare nel 2007 dall’allora compianto sindaco, Biagio Pellegrino, i suoli e gli edifici valevano in quel tempo qualcosa come 6 milioni di euro, valutazione che ad oggi potrebbe scesa di più o meno il 20% guardando ai prezzi di mercato. Dopo Pasqua, insomma, si saprà qualcosa di più in merito alle palazzina popolari mai terminate ed assegnate.

striano degrado

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE