Usura, sequestrati beni per 700mila euro allo zio del calciatore Ciro Immobile


220

Tra i beni sequestrati, nelle disponibilità di Luigi Immobile, 71 anni e zio dell’attaccante Ciro, e della sua convivente, che risulta anch’essa indagata insieme ad altre persone, figurano quattro auto, una moto, conti correnti e titoli per un valore di circa 700 mila euro.



L’indagine che ha portato all’arresto di Immobile e di Andrea Gargiulo, 44 anni, ha preso il via grazie alla denuncia presentata da un noto avvocato civilista del foro di Torre Annunziata . Il legale, come appurato nel corso delle indagini, per aiutare un amico, risultato a sua volta responsabile di intermediazione usuraia, aveva chiesto un prestito di 30mila euro a Immobile, prestito sul quale il 71enne ha poi applicato interessi annui superiori al 120%. In poco tempo, la cifra da restituire è lievitata fino a superare i 150mila euro. Per fronteggiare le difficoltà di pagamento, l’avvocato si è allora rivolto a Gargiulo, stavolta per piccoli prestiti (dai cinque ai diecimila euro), sui quali è stato applicato lo stesso tasso di interesse.

Nel corso delle indagini, i finanzieri hanno scoperto che altri imprenditori avevano chiesto soldi a Immobile. Ascoltati dagli investigatori, però, questi professionisti hanno negato di avere pagato interessi usurari e, anche per questo motivo, la loro posizione è al vaglio della Procura.

zio immobile

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE