“Patto” tra Boscotrecase e il Tribunale: 10 ex detenuti lavoreranno per la città


385

La Giunta cittadina ha dato il proprio assenso al programma di inserimento di ex-detenuti all’interno della città, utilizzando persone che saranno proposte dai tribunali per incarichi da svolgere sul territorio. Il sindaco Agnese Borrelli ed i suoi assessori, nell’ultima riunione, hanno approvato la convenzione per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità, che permetterà a Boscotrecase di avere manovalanza gratuita o a costi bassissimi per risolvere alcune piccole emergenze presenti sul territorio.



Insomma, arriva il sì ad accogliere la proposta del Tribunale di Torre Annunziata e l’approvazione per le motivazioni esposte dallo stesso tribunale che ha chiesto a diversi comuni limitrofi di potere fare partire i piani di reinserimento sociale per gli ex detenuti. La Giunta ha tuttavia precisato che le persone assegnate, in via di massima nel numero di dieci all’anno, saranno utilizzate per l’espletamento di lavori di manovalanza e lavori di tipo impiegatizio, secondo la preparazione e le attitudini dei singoli che svolgeranno servizio presso l’Ente. La convenzione ha al momento durata di due anni a partire proprio dal 2015: i soggetti saranno naturalmente indicati dagli stessi giudici torresi che tuttavia affideranno al Comune il controllo dei lavoratori. Sarà poi compito degli uffici tecnici competenti segnalare eventuali difficoltà o comportamenti “fuori dalle righe”, mentre l’unica incombenza per il Comune sarà quella di impegnare le somme necessarie per le coperture assicurative Inail e Rct nel momento in cui si verificherà l’impiego effettivo dei lavoratori.

Adesso Boscotrecase attende che la delibera di Giunta sia assorbita dal Tribunale di Torre Annunziata per consentire successivamente di inviare i primi dieci lavoratori che poi la stessa Amministrazione deciderà come impiegare in merito alle competenze personali. Un’iniziativa, quella di Boscotrecase, che mette in evidenza due aspetti: quello sociale per gli ex detenuti, ma anche l’ottica economica vantaggiosa per la località ai piedi del Vesuvio, che potrà servirsi di operai a costo zero.

boscotrecase

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE