Gli inservienti, ma talvolta anche gli infermieri, provano ad arginare i problemi con i secchi posizionati proprio dove scorre l’acqua. Succede nel nuovo pronto soccorso di Nola, costato 9 milioni di euro.

Con i forti temporali, denunciano infatti gli operatori sanitari, piove anche all’interno del nuovo presidio appena inaugurato. A denunciarlo sono medici e paramedici attraverso l’edizione online de “Il Mattino”. La prova è in una foto in cui la copertura di parte del tetto si è staccata.

Insomma, ancora un grave disservizio nel nosocomio nolano e soprattutto il terrore di uno spreco visto quanto è costato il nuovo pronto soccorso all’interno del presidio ospedaliero.

ospedale nola