Una rubrica personale per insegnare tecniche e segreti della cucina per mangiare sano con un occhio al portafogli: è la ricetta di Pietro Parisi, lo chef-contadino originario di Palma Campania, che ogni venerdì mattina nella fascia oraria tra le 10 e le 11 è il volto della trasmissione televisiva “Mi manda Rai3” condotta da Elsa Di Gati.

Tecniche antiche unite alla consapevolezza e alla conoscenza della materia che derivano da una lunga esperienza nelle cucine di grandi chef come Gualtiero Marchesi e Alain Ducasse consentono al cuoco campano di rivolgersi al pubblico con un linguaggio chiaro ed immediato. I suoi consigli pratici e di semplice esecuzione danno ai telespettatori gli strumenti per imparare ad ottimizzare la spesa, come nella prima puntata in cui a partire da un chilo di arance ha mostrato come  produrre in casa succo, marmellata e mostarda (con aggiunta di una cipolla). Poi è stata la volta degli avanzi di pasta e per tutta la stagione i suoi consigli aiuteranno il pubblico a ridurre gli sprechi e a valorizzare gli avanzi. La passione per la cucina di Pietro deriva innanzitutto dal grande patrimonio condiviso con la nonna Nannina sua maestra di vita e di cucina, a cui recentemente ha dedicato l’apertura di una salumeria-osteria nel comune di San Gennaro Vesuviano, “Le cose buone di Nannina”, appunto. L’esperienza maturata in alcune delle più importanti cucine d’Europa e negli Emirati Arabi è invece al centro del ristorante Era Ora di Palma Campania in cui lo chef propone un menu raffinato sempre nel rispetto delle tradizioni e della stagionalità.

È di recente pubblicazione un libro in cui Pietro, figlio di contadini e cuoco, racconta i volti dei suoi fornitori: piccoli agricoltori e artigiani che gli assicurano ogni giorno le produzioni migliori. Il libro di Pietro Parisi è un omaggio al lavoro semplice e antico del contadino, un omaggio alla terra di Palma Campania, culla di origine di Parisi, e ai prodotti buoni che ne derivano.

Pietro Parisi