Furto di rame all’altezza di Palma, ritardi e disagi per la Tav Fs Napoli-Salerno


204

Ritardi ai treni in circolazione sulla linea Alta Velocità Napoli-Salerno a causa alla sottrazione di cavi in rame. Una nuova serie di furti è stata portata a termine lungo i binari ferroviari.



«Il personale di Protezione Aziendale è sia impegnato a vigilare che proseguano le attività di controllo e prevenzione svolte in stretta collaborazione con le forze di Polizia». Sulla linea a monte del Vesuvio, per il collegamento veloce Napoli – Salerno, il furto dei cavi ha avuto conseguenze più pesanti per i treni del mattino, con ritardi compresi tra 40 e 60 minuti. Dopo gli interventi delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana, il traffico ferroviario è tornato alla normalità su entrambe le linee.

«È opportuno ricordare che la sottrazione dei cavi in rame non comporta alcun problema di sicurezza alla circolazione ferroviaria e all’incolumità dei passeggeri. L’asportazione di materiale realizzato con il metallo, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie per la gestione della circolazione ferroviaria, e l’adozione di specifici protocolli che consentono ai treni di continuare a viaggiare, sebbene rallentati, con ritardi più o meno contenuti a seconda dei casi», spiega Fs in una nota.

rame ferrovia

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE