Un’intera famiglia posta agli arresti domiciliari per furto energia elettrica. È accaduto a Boscotrecase dove i carabinieri della stazione di Trecase hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato Raffaele Balzano, 48 anni, Margherita Bozzi, 45, e Maria Balzano, 24, rispettivamente padre, madre e figlia appartenenti ad un unico nucleo familiare.

I militari dell’Arma, con la collaborazione del personale tecnico dell’Enel, hanno accertato che nell’abitazione dei Balzano era stato manomesso il contatore dell’energia elettrica allo scopo di ridurre la registrazione dei consumi, causando un danno al gestore stimato in circa settemila euro.

Il contatore è stato sequestrato mentre i tre arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nella loro abitazione ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

enel energia