«È in piena attività il cantiere di San Valentino Torio, l’ultima interruzione che ancora resta sul collettore Medio Sarno sub comprensorio 3. Il sindaco ha già interdetto il transito in via Mazzini per consentire il collegamento fra due tratti di collettore che era rimasto incompleto dai tempi della gestione del generale Jucci». Così l’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza, che ha effettuato un nuovo sopralluogo al cantiere per verificare lo stato di attuazione delle opere che riguardano la depurazione del fiume Sarno.

«Stiamo procedendo – ha ricordato Cosenza – intervenendo sulle reti fognarie e sui collettori di più comuni che incidono sull’inquinamento del fiume, migliorandone sensibilmente la qualità delle acque. Sono conclusi i lavori a Poggiomarino e Terzigno e ora, grazie alla piena collaborazione del sindaco Luminiello, si potranno rapidamente svolgere anche i lavori a San Valentino Torio che sono coordinati dall’Arcadis. Rimarrà solo da connettere il collettore Medio Sarno comprensorio Sub 3 con il Sub 2 nel comune di San Marzano, a causa degli atti vandalici perpetrati ai danni di un punto della condotta e di alcune stazioni di sollevamento: a breve anche quest’ultimo cantiere sarà operativo».

«Intanto – ha aggiunto l’assessore esprimendo la sua soddisfazione – la Arcadis ha conseguito due importanti risultati: ha allacciato le fogne di Sant’Antonio Abate e ha avviato la nuova linea del depuratore Foce Sarno a Castellammare. Questi interventi viaggiano in parallelo con quelli che sono inseriti nel Grande progetto Sarno che, invece, sono relativi alla messa in sicurezza idraulica del fiume, ossia finalizzati ad evitare le abituali esondazioni nel bacino idrografico. La nostra attività per un fiume sicuro e depurato – ha concluso – prosegue senza sosta».

fogne somma