Fabbrica con 11 clandestini su 15 lavoratori: nei guai due donne di Ottaviano


266

Gli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno effettuato mirati controlli, finalizzati al contrasto e all’emersione del lavoro nero e all’illegale smaltimento dei rifiuti, presso diverse attività produttive.



È stato eseguito un controllo presso una ditta in Ottaviano in via Fiorilli; controllo effettuato unitamente a personale dell’Asl Napoli3 Sud e della Direzione Territoriale del Lavoro di Napoli. A seguito del controllo l’Ispettorato del Lavoro ha riscontrato che 12 stranieri su 15 non erano in regola sulla loro assunzione e 11 lavoratori stranieri erano sprovvisti di permesso di soggiorno e sono stati denunciati. Dagli accertamenti effettuati Asl e polizia si sono rilevate numerose violazioni a norme sulla sicurezza sul luogo di lavoro, la mancanza dell’autorizzazione in deroga per l’attività in quel locale; in merito a ciò il locale è stato sottoposto a sequestro con relativi sigilli. L’ispettorato del lavoro ha provveduto, per quanto di competenza, alla sospensione dell’attività per gli illeciti riscontrati. Il titolare dell’azienda, un cittadino del Bangladesh, avendo alle sue dipendenze gli 11 stranieri sprovvisti di permesso di soggiorno, è stato denunciato.

Inoltre la Polizia di Stato ha accertato che le titolari dell’immobile, due donne una di Ottaviano e l’altra di Brusciano, avevano alterato il certificato di agibilità del locale omettendo la richiesta di verifica dei requisiti previsti per l’ottenimento dell’autorizzazione; anche le donne sono state denunciate in quanto avrebbero alterato il certificato di agibilità e sono state sanzionate per mancata comunicazione all’Autorità della cessione del fabbricato.

polizia fabbrica

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE