Droga shop e armi nella casa della nonna appena morta, nei guai coppietta di Terzigno


609

Un pregiudicato di 27 anni e la convivente utilizzavano l’appartamento della nonna, defunta due mesi fa, ubicato al piano terra nello stesso stabile nel quale abitavano, come base per il confezionamento di droga. Gli agenti della Polizia di stato hanno fatto irruzione questa mattina nello stabile in via Zabatta, nel comune di Terzigno, dove hanno trovato e sequestrato diverse dosi di cocaina e marijuana, un bilancino di precisione, due pistole ad aria compressa, complete di serbatoio carico a gas, pallini in metallo per armi, oltre alla somma di 1.860 euro, suddivisa in banconote di vario taglio.



La perquisizione, estesa anche all’abitazione al piano terra, ha portato al ritrovamento di un bilancino di precisione, oltre ad un piccolo rametto di marijuana essiccata, il tutto poggiato sul tavolo della cucina. Solo 8 giorni fa i poliziotti avevano già svolto un’analoga operazione presso l’abitazione dell’uomo che, nella circostanza, riuscì a fuggire proprio nell’attimo in cui furono trovate delle dosi di droga. Il 27enne, Alan Cristian Batti, è stato arrestato in quanto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in concorso con la convivente 20enne, quest’ultima denunciata in stato di libertà. A.C.B., in attesa d’esser giudicato con rito per direttissima, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

droga armi

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE