Home Eventi Crisi sul Carnevale Strianese: i soldi non bastano, tagliati i carri

Crisi sul Carnevale Strianese: i soldi non bastano, tagliati i carri

Si prospetta un Carnevale in sordina per Striano e la sua storica manifestazione: dei cinque soliti carri, di altrettanti rioni cittadini, solo due sembrano essere quelli salvi, mentre gli altri tre stanno per finire nel “tritacarne” della crisi economica.

Dunque, il contributo del Comune e degli sponsor che prenderanno parte alla rassegna, giunta alla sua trentaduesima edizione, non sarà in tutta probabilità sufficiente a garantire uno show in maschera alla pari delle manifestazioni degli scorsi anni. Nella mente dei cittadini, infatti, ci sono ancora le immagine della passata stagione, quando non soltanto sfilarono tutti i carri, ma la città si prese il lusso di fare esibire Rocco Hunt, fresco di successo al Festival di Sanremo, facendo accorrere ventimila persone dall’intera area agro-vesuviana. Al momento le sole certezze sono rappresentante dalle contrade di Arco e della Piazza al lavoro già da tempo per garantire, da parte propria, la buona riuscita di una manifestazione carnascialesca ormai diventata tra le più importanti della zona e che nell’area nolana e vesuviana viene subito dopo le grandi kermesse di Saviano e Palma Campania.

Ad oggi è stato ufficializzato il programma per quanto riguarda le giornate in cui si terranno le sfilate e gli ospiti: la rassegna si terrà da sabato prossimo, 14 febbraio, fino al martedì grasso, il giorno 17. Le guest star che allieteranno la platea sono il comico Simone Schettino, Luca Sepe ed Antonio Manganiello, ed Enzo e Sal da Made in Sud. Inoltre è prevista una serata a tema brasiliano. Ma in città serpeggia inevitabilmente il malumore.

Posting....
Exit mobile version