Zerbini dati alle fiamme in una palazzina di Pompei, anziano resta bloccato: è giallo


147

Zerbini dati alle fiamme durante la notte in un palazzo signorile di Pompei. E in uno degli appartamenti è rimasto bloccato un anziano. I carabinieri indagano su uno strano episodio denunciato dai condomini di un palazzo in via Colle San Bartolomeo, una zona semi-centrale, abitato da famiglie tranquille, alcune anche molto benestanti.



Durante la notte, ignoti hanno cosparso di benzina gli zerbini davanti alle porte d’ingresso dei singoli abitanti e vi hanno dato fuoco. Nessuno si è accorto dei piccoli incendi innescati davanti alle porte di casa. Solo in mattinata sono state scoperte le bruciature delle porte. Sul luogo sono arrivati anche i vigili del fuoco, ma solo per una coincidente chiamata effettuata da un anziano abitante dello stesso palazzo, che abitualmente rimane bloccato all’interno a causa di una serratura difettosa.

I carabinieri propendono, per il momento, per un atto vandalico dovuto probabilmente a screzi di natura condominiale. Ma non sono escluse altre piste. Di sicuro non si è trattato di una bravata di teppisti sprovveduti, perché gli incendi di zerbini sono stati numerosi e su piani diversi. Chi ha agito non si è curato di poter essere scoperto. Gli investigatori hanno acquisito tutti i video delle telecamere dei negozi esterni al palazzo che è finito nel mirino degli incendiari.

carabinieri vigili del fuoco

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE