Era agli arresti domiciliari, ma continuava tranquillamente a spacciare. Così per lui è scattato l’arresto in caercere. Il fatto è accaduto a La Spezia, dove da alcuni anni si era trasferito il 51enne di San Giuseppe Vesuviano.

L’uomo si era organizzato per poter continuare a spacciare e non dover violare l’obbligo dei domiciliari. Quando i carabinieri sono passati per un controllo di routine, lui ha aperto la porta e trovandosi davanti le divise non ha potuto negare l’evidenza. Infatti, il 51enne stava cedendo mezzo grammo di cocaina ad uno studente spezzino.

I carabinieri hanno trovato nella disponibilità del pusher anche 120 euro, il possibile provento dello spaccio. Soldi e droga sono stati naturalmente sequestrati.

spaccio droga