L’Associazione Il Pioppo Onlus, capofila del progetto Oltreorario, ed il Comune di Somma Vesuviana, partner del progetto, presentano l’avvio dello Sportello Ascolto “Oltreorario”, dal 12 gennaio 2015, presso la sede del Comune di Somma Vesuviana, in via San Giovanni De Matha.

Lo sportello ascolto accoglie cittadini del territorio per supportarli nelle situazioni di disagio, con particolare attenzione alle donne; è una opportunità per  riflettere, agire, cercare soluzioni interne ed esterne e per fronteggiare momenti difficili della vita. Il supporto ai bisogni della cittadinanza avverrà attraverso percorsi di: Sostegno psicologico – Counseling – Mediazione familiare – Centro Servizi Telematico. “Oltreorario” è un progetto finanziato attraverso il Bando Regione Campania: Accordi Territoriali di Genere – POR Campania FSE 2007-2013 – Asse II, che si sviluppa all’interno dell’Ambito ex N10 e del territorio di Pomigliano D’Arco, coinvolgendo numerosi partner, tra cui il Comune di Somma Vesuviana e l’Asl Napoli3 Sud. Si tratta di una “piattaforma territoriale integrata” di servizi avanzati, che sono erogati da operatori professionisti qualificati ed operatori non professionisti, anche volontari, nell’ottica di sostenere e ottimizzare lo sviluppo di percorsi e soluzioni per il miglioramento della qualità di vita, attraverso la gestione dei tempi e lo sviluppo delle risorse interne di ogni donna.

«Questo è un servizio importantissimo che offriamo alla cittadinanza – commenta Giovanni Salierno assessore alle Politiche Sociali del comune di Somma Vesuviana – Volevo ringraziare tutti quelli che, con il loro lavoro, permetteranno l’apertura dello sportello sul territorio comunale. Questo è uno dei passi che stiamo facendo per far diventare le Politiche Sociali un vero e proprio fiore all’occhiello del nostro territorio».

Un plauso è arrivato anche dal sindaco Pasquale Piccolo: «Questo sportello è la dimostrazione di quanto possa essere redditizio l’unione tra Enti ed associazioni che remano nella direzione di aiutare concretamente i cittadini. Questo è uno dei primi atti del 2015 nel quale pensiamo di poter cambiare marcia e dare delle grosse opportunità al nostro territorio».

Somma-Vesuviana-Comune_intera