Bando da oltre 200mila euro a Striano: si tratta dei lavori di restyling del plesso di via Monte indetto dall’istituto comprensivo D’Avino. Opere non più differibili e che il sindaco della cittadina agrovesuviana, Aristide Rendina, aveva garantito di volere avviare quanto prima. Promessa mantenuta, poiché ieri è stato pubblicato il procedimento che complessivamente avrà un costo precisamente di 203mila e 692,80 euro.

Insomma, cifre importanti per la piccola comunità strianese che conferma di volere puntare sulle scuole, sull’istruzione e sull’educazione di bambini e adolescenti locali. L’appalto verrà affidato mediante la procedura di massimo ribasso a partire dalla cifra di 197mila e 473 euro, mentre i restanti 6.200 euro circa sono per gli oneri fiscali e per la sicurezza, dunque una cifra che non potrà essere mutata in fase di presentazione dell’offerta da parte delle ditte partecipanti. E saranno radicali le opere che l’impresa aggiudicataria dovrà portare a termine, un cantiere che punta dunque a migliorare sensibilmente gli spazi e gli strumenti a disposizione degli alunni del plesso di Striano. In particolare, infatti, le lavorazioni previste per l’appalto sono le installazioni di nuovi infissi e dei frangisole; le pitturazioni dei locali interni – compresi dunque bagni, aule e corridoi, oltre che le sale comuni – e la tinteggiature esterna dell’istituto scolastico; infine anche un cantiere edile da aprire a parte all’esterno per la realizzazione di campetto sportivo, dove gli allievi potranno quindi praticare le attività legate all’educazione fisica.

Il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione al bando è il 25 febbraio. La ditta a cui verrà affidata la commessa avrà poi 180 giorni per portare a compimento le opere: 6 mesi di tempo che scatteranno dall’inizio ufficiale dei lavori.

via monte