I carabinieri della stazione di Somma Vesuviana hanno denunciato in stato di libertà per violazione sigilli e per produzione e commercio di prodotti con marchio falso un 62enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine e solo per quest’ultimo reato un 50enne di San Giuseppe Vesuviano, incensurato.

Curante controlli i militari dell’arma hanno perquisito l’abitazione del 62enne trovandolo in possesso di 300 pantaloni con marchio di note case di moda falso e di 4 macchine per cucito. con successive verifiche i carabinieri hanno accertato che l’immobile, adibito a sartoria, era già stato sottoposto a sequestro dalla polizia municipale. tutta la merce e i macchinari sono stati sequestrati.

pantaloni