Rivoluzione nelle politiche ambientali di Poggiomarino: partono infatti controlli serrati alle utenze domestiche private ed agli esercenti, ma sono pronti anche bonus e premi per chi parteciperà attivamente alla raccolta differenziata. Ci sarà, inoltre, un miglioramento dal punto di vista dello spazzamento cittadino e finalmente si partirà con l’isola ecologica diventata la vera ossessione del sindaco Leo Annunziata e della sua Giunta. Ma andando in ordine, a preoccupare maggiormente la popolazione, oltre che ad impegnare particolarmente la “macchina pubblica” saranno i controlli disposti dall’assessore alla Nettezza Urbana.

A girare in città sarà la polizia municipale che controllerà attentamente il rispetto dell’ordinanza emanata dalla fascia tricolore durante le passate settimane e che fa assolutamente divieto di utilizzare le buste nere della spazzatura per gettare i rifiuti, “sacchi” che naturalmente celano il contenuto permettendo di mischiare ogni tipologia di scarto. In tal senso verrà anche verificato il rispetto del  calendario della raccolta andando dunque a punire singolarmente in trasgressori con le contravvenzioni indicate nel documento del sindaco. I controlli partiranno ufficialmente martedì 27 gennaio. Inoltre, come annunciato direttamente dall’assessore competente, Gerardo Aliberti, si accelera sul progetto dell’isola ecologica in via Ceraso. «Finalmente è stata sbloccata la gara sulla gestione dell’isola ecologica – afferma il delegato della Giunta Annunziata – la settimana prossima ci sarà la pubblicazione del bando ed entro marzo apriremo le buste». Insomma, prima del finire della primavera la Grande Opera dovrebbe diventare attiva per andare poi a pieno regime subito dopo l’estate. Un punto importante per Poggiomarino che così si metterebbe in linea con alcuni comuni limitrofi che hanno già da tempo aperto un sito per depositare i rifiuti differenziati e da riciclare.

Novità, ancora, arrivano per la pulizia della città vesuviana. In tal senso raddoppieranno gli operatori a disposizione del delicato servizio pubblico e l’operazione verrà garantita anche per la domenica mattina ed in tutti i giorni festivi, quando spesso le strade restano particolarmente sporche a causa dei bagordi dei weekend e dei prefestivi. Ma arrivano altre buone notizie per i poggiomarinesi: in programma c’è infatti un ecobonus per chi si distinguerà nella raccolta di materiali riciclabili. Sotto questo aspetto il Comune riceverà a breve in comodato d’uso gratuito due ecocompattatori per la plastica e l’alluminio. L’assessorato sta pensando, dunque, ad incentivi per chi consegnerà le bottiglie di plastica e con il fine di distribuire buoni spesa da sfruttare presso i supermercati cittadini che aderiranno al progetto. Passi in avanti, infine, per la consegna delle buste trasparenti ai cittadini, che per evitare resse da febbraio saranno distribuite sia presso il Centro civico, che presso la parrocchia di Flocco ed il plesso Tortorelle.

kit-sacchetti-rifiuti-raccolta-differenziata