Quattro milioni di euro in cinque anni: è questa la cifra che spetterà alla ditta che vincerà il superbando per la raccolta e la rimozione dei rifiuti a Striano. Un compenso, insomma, di circa 825mila euro per ogni anno che l’azienda resterà in azione sul territorio strianese.

L’importo totale è di 4.144.292,65 cifra che deve assicurare il servizio di rimozione, di trasporto e di conferimento degli scarti per i cinque anni previsti dal contratto e per i sei mesi successivi alla chiusura del contratto: tempo che occorrerà in seguito a bandire un’altra gara ed a mettere all’opera l’eventuale vincitore. Una gara delicata per cui la stazione appaltante, e cioè il Comune, chiede anche importanti garanzie economiche all’impresa nonché provata esperienza nel settore.

Le offerte potranno pervenire al palazzo comunale entro il 23 febbraio e nei giorni successivi saranno aperte le buste per poi procedere con l’assegnazione del servizio. Il pagamento alla ditta avverrà in maniera trimestrale. Novità dal punto di vista dell’assegnazione per cui non varrà l’offerta economicamente più vantaggiosa, ma l’aspetto tecnico del servizio offerto, dunque la qualità.

Striano-2