Il Comune concede gratuitamente l’utilizzo del palazzetto dello sport cittadino, ma la contropartita deve essere quella di allenare senza alcun costo un gruppo di ragazzi in difficoltà economica e minori a rischio. A deciderlo la Giunta del Comune di Ottaviano ed il sindaco, Luca Capasso, che ha chiuso un accordo importante con l’Asd Gis Pallavolo Ottaviano e con l’associazione Pallacanestro “Veseviers”.

Entrambe le società, infatti, potranno usufruire a costo zero della struttura pubblica e soltanto pagando i normali servizi interni e le opere di pulizia. Nessuna cifra, dunque, né per il fitto per le partite o per allenamenti, né una quota annuale da sborsare da parte dei presidenti Vincenzo Carbone e Valerio Romano. Gli assessori ed il primo cittadino hanno in tal senso demandato al responsabile del settore competente l’adozione delle procedure consequenziali, in particolare l’avvio delle procedure di avviso pubblico volte a selezionare i giovani residenti secondo le indicazioni: 15 ragazzi di età compresa tra i 5 e 10 anni per corsi di pallacanestro; 20 ragazzi di età compresa tra 11 e 17 anni per corsi di pallavolo. Tutti dovranno avere una condizione economica risultante dalla certificazione Isee 2014 ­pari a zero o, in alternativa, fino a ­ 3.500 euro in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente diversamente abile.

Dunque, ancora un’azione importante contro la povertà da parte del primo cittadino ottavianese, che con questa delibera di Giunta ha così rinunciato a cifre economiche certe pur di garantire l’attività sportiva (tra volley e basket) a 35 tra bambini e ragazzini che altrimenti non avrebbero avuto la possibilità concreta di poter partecipare ad alcun campionato. Un accordo, tuttavia, che è piaciuto moltissimo anche alle due società che immediatamente si sono messe a disposizione della città per insegnare ai più piccole le due discipline sportive.

Palazzetto Sport ottaviano