Quando si hanno ospiti a casa, per pranzo, è importante realizzare con grande cura ogni portata, partendo dall’aperitivo. Con l’antipasto, ci avviciniamo al “tema” del pranzo: ecco perché, avendo deciso un menù di terra, sarebbe preferibile preparare un piatto di apertura, in linea con la scelta presa. Quel che mi appresto a spiegare, è tra gli antipasti che adoro: completo, particolare, dal gusto delicato ed al contempo deciso; pronti, a prendere appunti?

LADY TORTINO DI PATATE PROFUMATE AL TIMO, CON CUORE DI PANCETTA AFFUMICATA E PROVOLA FILANTE, SU CREMA DI RICOTTA, NOCI E POMODORINI

Tempo di preparazione: 2 ore circa

Ingredienti, per sette persone

Per il tortino
8 patate piccole a pasta gialla;
7 rametti di timo fresco (o secco);
1 uovo;
sale q.b.;
pepe nero macinato fresco q.b.;
150 gr. di pancetta affumicata a dadini;
150 gr. di provola affumicata;
pangrattato q.b.;
burro q.b.

Per la crema
200 gr. di ricotta romana;
10 gherigli di noce;
1 spicchio di aglio bianco;
olio extravergine di oliva q.b.;
80 gr. di pecorino romano grattugiato fresco;
sale q.b.;
6 foglie di basilico fresco;
3 pomodorini del Vesuvio

Preparazione

In un mixer (o nel contenitore in plastica in dotazione ad un frullatore ad immersione), lasciatevi andare la ricotta, i gherigli di noce, i pomodorini e cominciate a frullare con media forza; aggiungetevi i pomodorini, il basilico il sale ed il pecorino, insieme all’olio (circa 8 cucchiai) e riprendete l’operazione; la crema non deve risultare nè liquida, nè eccessivamente densa; aiutatevi con l’olio, qualora dovesse essere troppo corposa. Una volta pronta, sistemate la crema in un altro contenitore (oppure lasciatela nello stesso in dotazione al minipimer) ed aggiungetevi lo spicchio di aglio tagliato a metà, fino a fargli raggiungere il centro della crema; coprite il contenitore con della pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero; questa operazione, va fatta circa 12 ore prima dell’utilizzo, ricordandovi di lasciar intiepidire la crema a temperatura ambiente, una volta presa dal frigo.
Scegliete 8 patate piccole e privatele della terra della quale, spesso, sono ricoperte; mettetele in una pentola e copritele con l’acqua fredda; fate cuocere per circa 1 ora a coperchio chiuso e fiamma media; trascorso il tempo, verificate con una forchetta che siano cotte. Una volta pronte, privatele della buccia e schiacciatele, con una forchetta od uno schiacciapatate; aggiungete al composto: sale, uovo e le foglioline di timo; amalgamate (anche con le mani!) e fate riposare. Nel frattempo, prendete i vostri stampini in alluminio e foderateli di burro; una volta eseguita questa operazione, lasciate cadere all’interno del pangrattato, in modo che si attacchi allo stampino. Tagliate la provola a dadini; prendete il composto di patate e sistematelo sul fondo di ciascuno stampo, premendo bene, in modo che aderisca perfettamente allo stesso; aggiugetevi i cubetti di pancetta ed i dadini di provola al centro e coprite con altro impasto di patate, livellando bene, in modo che non fuoriesca dallo stampino. A questo punto, lasciate cadere del pangrattato sulla sommità di ciascun contenitore e adagiate i vostri stampini riempiti in una teglia, che avrete riempito di acqua, fino a raggiungere quasi la metà degli stessi contenitori. Fate cuocere in forno, per 30 minuti a 190° e fate gratinare al grill, per altri 10 minuti, a 200°. Al centro del vostro piatto di portata, sistematevi la crema di ricotta e noci, come fosse una sorta di tappeto, per i tortini di patate.

A questo punto, non vi resta altro che capovolgere con cura gli stampini, una volta tiepidi, sulla crema sistemata in ciascun piatto e… Voilà: il tortino è pronto! Buon appetito, dalla vostra Lady e… Al prossimo giovedì!

tortino di patate