Minacciò ed intimidì più volte l’ex moglie, finendo in manette con l’accusa di stalking. Per Luigi Antonio di Maiolo è stato confermato l’arresto, ed il 57enne resta ai domiciliari in attesa di protesta. A riportare la notizia è il quotidiano “Roma”.

L’uomo aveva più volte provato a riavvicinarsi alla moglie 54enne dopo che questa aveva deciso di interrompere il matrimonio durato 34 anni. Secondo la donna erano state tante le angherie e le violenze subite, che sono poi continuate dopo la separazione, quando gli è stata addirittura incendiata l’automobile.

Di Maiolo dovrà dunque continuare a restare nella sua casa di Pomigliano d’Arco in attesa di essere giudicato per l’accusa di stalking.

arresto