Probabilmente non finirà in carcere, nemmeno dopo avere aggredito due poliziotti mandandone uno in ospedale, e dopo avere violato per 84 volte il foglio di via ed avere ricevuto altrettante denunce. Si tratta delle prostituta fermata domenica a Pompei, che è incinta all’ottavo mese.

Tuttavia, Liliana Ionescu, romena 35enne, continuava nella sua attività di “lucciola” nonostante il pancione. E sempre a sprezzo del suo stato fisico ha anche aggredito le forze dell’ordine. La donna è dunque accusata di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

prostituta