Quattordici persone ritenute legate al clan di camorra dei Gionta sono state arrestate dai carabinieri a Torre Annunziata e Boscoreale.

I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata da finalità mafiose, dall’aver agito in vari Stati, dalla disponibilità di armi e dall’impiego di un minorenne. Durante le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, è stata ricostruita l’attività delle piazze di spaccio di Torre Annunziata e Boscoreale da parte del clan.

Nell’ambito delle stesse indagini erano state già arrestate 30 persone, tra le quali alcuni presunti affiliati e altri ritenuti contigui allo stesso clan, accusate dagli investigatori di importare cocaina, hashish e marijuana dall’Olanda.

droga carabinieri