Continua lo stato di crisi nella grande e nota clinica Trusso di Ottaviano: e dopo proteste e manifestazioni, il personale è passato alle vie di fatto, occupando ufficialmente corsie e reparti della struttura sanitaria convenzionata.

In duecento, quindi, tra medici, infermieri, tecnici ed impiegati hanno lasciato uffici e sale garantendo soltanto i servizi minimi ed essenziali. Da mesi, infatti, l’organico della Trusso non riceve lo stipendio, ed intanto resto lo spettro di una cinquantina di licenziamenti.

Secondo quanto scrive l’edizione online de “Il Mattino”, infatti, al momento c’è in corso un piano di ammortamento dei debiti con Equitalia di Nola, ma per adesso non è ancora arrivato alcun via libera.

trusso