C’era una area del cimitero di Pompei che era particolarmente ambita. È quanto emerso dalle indagini condotte dalla polizia che ha dato esecuzione a nove misure cautelari, di cui due sono divieti di dimora in Campania, nell’ambito di un’inchiesta sulla gestione del cimitero.

L’inchiesta non è chiusa. Gli investigatori del locale commissariato di polizia stanno valutando anche la posizione di quanti sono venuti in possesso di un loculo grazie all’intermediazione di alcuni degli indagati.

Gli investigatori stanno lavorando per accertare se erano consapevoli del fatto che il contratto di concessione del loculo a loro favore era falso e per il quale avrebbero versato una somma che andava tra i 2mila e i 3mila euro.

cimitero ottaviano