Il Comune di Striano si affida ad una ditta esterna per il servizio di affissione, di riscossione dei tributi in merito ed anche per riorganizzare l’indotto e l’intero tariffario del comparto. Il palazzo municipale ha infatti emanato un bando in tal senso e per la durata di due anni: il biennio è quello del 2015-2016.

La procedura è stata indetta per la concessione del servizio di accertamento e riscossione ordinaria e coattiva dell’imposta sulla pubblicità, della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, dei diritti sulle pubbliche affissioni compresa la materiale affissione dei manifesti. Un servizio che dunque verrà esternalizzato. L’appalto è aperto a tutte le ditte che hanno già esperienza nel settore e che hanno lavorato per altri Comuni per almeno gli ultimi tre anni. Inoltre, bisogna che i partecipanti siano in linea con le disposizioni in merito al lavoro per i disabili, nonché in regola con l’iscrizione alla Camera di Commercio.

Il bando è aperto, eventualmente, anche alle imprese straniere che intendano prendere parte. Il Comune, infine, tiene per sé la possibilità di poter nominare un responsabile di fiducia per controllare il lavoro della ditta.

Striano-2