Comune a muso duro contro due donne proprietarie di un fondo agricolo in cui è stato accertato il conferimento abusivo di rifiuti solidi urbani ed il conseguente rogo degli scarti. A finire nei guai due sorelle di 53 e 52 anni già accusate dai carabinieri ad agosto proprio per un incendio di spazzatura all’interno del loro terreno.

Adesso, per le due, arriva anche l’ordinanza del Comune di Striano che obbliga le donne a bonificare l’area. E non deve trattarsi di una semplice pulizia, poiché il palazzo municipale impone alle sorelle residenti in via Palma di ingaggiare un tecnico esperto iscritto all’albo, di procedere con la rimozione dei residui di combustione, di conferire tutto nelle discariche autorizzate – procedura molto costosa – e di rimettere in sicurezza l’area sia dal punto di vista igienico che per quanto riguarda semplicemente la morfologia del terreno.

incendio notte